ECOSERVICE CAMPANIA

Vai ai contenuti

Menu principale:

PET


PET

Caratteristiche ed applicazioni del materiale vergineIl PET è molto leggero (circa 27-35 grammi per bottiglia da 1,5 litri) ed infrangibile. La sua composizione chimica permette un riutilizzo praticamente illimitato. Fornisce prodotti dalle superfici dure e lucide con buone proprietà meccaniche, basso assorbimento d’acqua, buona resistenza chimica e basso coefficiente di dilatazione lineare. Viene impiegato in larga parte per la produzione di contenitori per bevande, film per alimenti, bicchieri, tessuti e fibre sintetiche, palloni sonda.
RICICLO
La grande crescita nell’uso di bottiglie in PET ha generato a livello mondiale un crescente interesse per il riciclaggio e l’utilizzo di fiocchi e scaglie di PET riciclato (R-PET). Dati i numerosi campi d’impiego di questo materiale, l’impianto di riciclaggio deve essere in grado di garantire una materia prima-seconda (MPS) con caratteristiche conformi alle applicazioni previste: per esempio, le scaglie destinate alla produzione di flaconi e bottiglie richiedono purezze decisamente superiori a quelle necessarie per i fiocchi utilizzati dai produttori di fibre. Per questo motivo vengono progettati impianti e tecnologie differenti a seconda delle diverse applicazioni finali. La materia prima seconda si ottiene principalmente dal riciclo di: pre-consumo: sfridi di lavorazione e scarti di produzione post-consumo: bottiglie e flaconi proveniente dalla raccolta dei RSU
COMPOSIZIONE
Miscele con percentuali diverse di materiale vergine, pre-consumo e post-consumo.
Materiale riciclato post-consumo
? 95%
Altri materiali presenti
stabilizzanti per ridurre gli effetti delle degradazionimaster colorante
COMMERCIALIZZAZIONE
Scaglie

CARATTERISTICHE DELLA MATERIA PRIMA SECONDA
Le caratteristiche che determinano la qualità del PET riciclato sono fondamentalmente tre:- grado di contaminazione - viscosità (dl/g) - umidità In base alla prima delle tre caratteristiche si determina la purezza e conseguentemente la qualità della materia prima-seconda. A seconda della provenienza, il PET recuperato da post-consumo presenta percentuali variabili di contaminanti (poliolefine, PVC, carta, metallo): per esempio, le bottiglie provenienti da impianti di trattamento e selezione di rifiuti urbani sono generalmente molto contaminate, con quantità fino al 35-40% di materiali diversi dal PET, mentre i sistemi di raccolta selettiva di sole bottiglie in PET permettono di ridurre tale percentuale al 18-29%. La viscosità indica invece le lavorazioni e le applicazioni per cui il materiale è indicato: 0,50 ? ì ? 0,60 fibra di poliestere 0,60 ? ì ? 0,80 lastre per termoformatura 0,70 ? ì ? 0,80 materiale per stampaggio (iniezione e soffiaggio) 0,80 ? ì ? 1,2 reggetta per imballo 0,80? ì ? 1,5 monofilo (setole); fibre tecniche; cordame Infine, il grado di umidità è importante per scongiurare eventuali problemi in fase di lavorazione; essendo un materiale igroscopico (una sostanza che assorbe l'acqua dall'ambiente circostante.), il PET deve essere necessariamente sottoposto a deumidificazione, per non compromettere le caratteristiche meccaniche del manufatto finale. Il materiale riciclato mantiene la trasparenza, anche se non risulta completamente traslucido come quello vergine (nel prodotto vergine viene inserito uno sbiancante).
CARATTERISTICHE TECNICHE
Le caratteristiche di seguito riportate fanno riferimento alla Scaglia Clear prima scelta, il materiale di miglior qualità che sia possibile ottenere con il PET riciclato post-consumo.
Dimensionale
< 0,6 mm: 0,5 mm % P> 8 mm: 1 max % P
PVC residuo
max 50 ppm
Poliolefine residue
max 30 ppm
Cellulosa e carta
max 10 ppm
Umidità
0,65 max % P
Colore
CLEAR
I.V.
0,74-0,76
Grado di cristallizzazione
75°C (punto di transizione vetrosa)
COMPATIBILITÀ
Ottima
PC
Buona
PP - PE (HDPE; LDPE; MDPE)
Non compatibile
ABS - PVC - SAN - PE - PA6 - POM - PS
LAVORABILITÀ
Tecnologie
Come il polimero vergine, può essere estruso, filato, sottoposto a tutte le operazioni di stampaggio (estrusione, iniezione, soffiaggio..).
PRINCIPALI APPLICAZIONI
- Fibre di poliestere- Contenitori non alimentari (es. blister )- Contenitori alimentari (solo accoppiato con film vergine)- Reggette in poliestere
INFORMAZIONI AMBIENTALI
Riciclabile al 100% La produzione di riciclato di PET da bottiglie vuote richiede il 60% di energia in meno rispetto al PET nuovo, ha ottime possibilità di riciclaggio nel settore dei tessuti e, mischiato con il polimero vergine viene inoltre utilizzato per la produzione di nuovi contenitori trasparenti per detergenti.


Torna ai contenuti | Torna al menu